Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

Homepage le mie poesie il mio teatro Filodrammatica "Olga Farina" Molise sul palco  Video la mia musica eventi Premio Tonino Armagno presentazione Premio Tonino Armagno regolamento Compagnia teatrale Fol.Tea.M Isernia I Giocondieri di Agnone le 4 C Teatro comico degli Abruzzi Agnone "Sipario Bisaccia " Montenero di Bisaccia  "Oltre la Maschera" Auser Oratino I Teatranti Gildonesi Gildone San Paolo -Palata- contatti 

le mie poesie

Le paneccasce

Campuasce, paese mie'

Le Paneccasce, questo che io chiamerei "cose in dialetto campobassano" e non poesie, sono sgorgate di getto nei diversi periodi della mia vita, nei momenti in cui ritenevo essere in stato di grazia e in condizioni di spirito tali da poterli fissare sulle paginette di un quaderno che ho tenuto sepolto in un cassetto. E si, perchè alcune di esse le ho scritte ....tanto tanto tempo fa quando avevo smesso da poco i pantaloni corti: perciò primule, "paneccasce", umili fiori, i primi a sbocciare in primavera ai margini dei viottoli di campagna .....

Tonino Armagno

clicca per leggere alcune poesie

...Se nasce un buon poeta ci si accorge che il dialetto continua ad offrire mezzi espressivi non comuni anche quando, come nel caso di Tonino Armagno, si cerca di fare poesia trasfigurando le fonti di ispirazione e traducendole in una comunicazione più generalizzata, resa comprendibile anche ai non inziati. Venanzio Vigliardi

Clicca per ascoltare La "chieina" recitata da TONINO ARMAGNO

Clicca per ascoltare "Cartulline de Campuasce" recitata da Giovanni Trivisonno

...In ambito strettamente linguistico, il consapevole recupero effettuato da Armagno, che innerva nella versificazione termini dal sapore arcaico- quando non archeologico- come le voci dittongate registrate da Francesco D'Ovidio e da tempo scomparse all'uso- se da un lato accentua l'atmosfera retrò evocata, dall'altro rende effettiva la corrispondenza tra la materia e il tempo del racconto poetico e il colore del veicolo linguistico che ne è l'espressione Rita Frattolillo



Tonino Armagno

"Ma che sarrà stu suone 'e campanielle ca i' sente dent' a la mente e mpiette che tant' è doce e nen me lassa mai, che cerlecheja lu core e l'''''' ' accarezza chiane?"

Poeta

dialettale

molisano

tutti i diritti riservati