Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

Homepage le mie poesie il mio teatro Filodrammatica "Olga Farina" Molise sul palco  Video la mia musica eventi Premio Tonino Armagno presentazione Premio Tonino Armagno regolamento Compagnia teatrale Fol.Tea.M Isernia I Giocondieri di Agnone le 4 C Teatro comico degli Abruzzi Agnone "Sipario Bisaccia " Montenero di Bisaccia  "Oltre la Maschera" Auser Oratino I Teatranti Gildonesi Gildone San Paolo -Palata- contatti 

Homepage

Il dialetto

biografia

L'Arche 'e Sant'Antuone

..."In casa mia nella mia infanzia, nella mia adolescenza, non si parlava altro che in dialetto, la lingua dei miei genitori, dei nonni, della gente del vicinato, dei miei compagni di strada e finanche del medico di famiglia che per tutti era "Don Tittillo", il dottore che nelle sue visite domiciliari usava il più genuino campuasciano; faceva eccezione il maestro quando si trattò di andare a scuola.....In questo piccolo mondo popolato di figurine ritagliate nel quotidiano,si viveva a Sant' Antuono, il rione villaggio dove ero nato. Ho sempre amato il suono di questa "lingua", di questo dialetto che ha delle inflessioni uniche nel suo genere.A ben vedere possiede una sua musicalità, un colore, un ritmo, una insospettata gentilezza di accenti nelle più intime espressioni (considerati gli ambienti e le circostanze liete o tristi in cui si manifesta) quando si presenta sotto le varie forme dei modi di dire, dei proverbi,delle filastrocche, delle "botte e sunette" de le "cunte"e quando si unisce alla musica nelle canzoni popolari. Penso perciò, che esso non sia secondo a nessuno dei dialetti della nostra bella Italia."

Tonino Armagno Campobasso 8 luglio 1924 - 22 giugno 2008 Appassionato del dialetto della sua città nelle diverse espressioni. Autore di testi letterari, poesie, commedie teatrali, canzoni in dialetto, ed in lingua

La sua classe con il maestro

Già collaboratore con articoli, poesie, vignette e disegni di "Le forbici", periodico umoristico di Campobasso negli anni '40, dilettante chitarrista ha fatto parte di numerosi complessi orchestrali. Iscritto alla SIAE, socio dell'Associazione Nazionale dei poeti e scrittori dialettali ha vinto diversi premi nazionali tra cui uno al Circolo letterario di Roma per la poesia "Mulisce". Autore e regista di numerosissimi radiodrammi realizzati e trasmessi dalla Rai, Autore di numerosissimi atti unici in dialetto portati in scena presso vari teatri nazionali ed esteri, ha curato la regia di due edizioni della"Pace tra Crociati e Trinitari"a Campobasso.Molte delle sue canzoni, compresa la Ballata di Delicata Civerra, sono comprese nei due long playng pubblicati dalla Phonotype Record di Napoli in collaborazione con Benito Faraone e Pierluigi Armagno in cui ha suonato la chitarra e il mandolino in tutti i brani. Molte delle sue commedie, atti unici, e melodrammi, sono tutt'oggi rappresentate in scena dal Gruppo Filodrammatico dialettale "Olga Farina"(sua moglie), gruppo storico curato da sempre in prima persona.

China su carboncino Anno 1972



Tonino Armagno

"Ma che sarrà stu suone 'e campanielle ca i' sente dent' a la mente e mpiette che tant' è doce e nen me lassa mai, che cerlecheja lu core e l'''''' ' accarezza chiane?"

Poeta

dialettale

molisano

tutti i diritti riservati